giovedì 3 agosto 2017

La Vendetta di Renzi su Franceschini superati i limiti dei tre Mandati " Quindi non Verrebbe ricandidato? "







I segnali che nel Partito democratico sta per ripartire una slavina interna ci sono tutti. L'ultimo e più eclatante è stato l'addio del deputato e giornalista PieroMartino, che ha parlato all'Huffington post di "aria irrespirabile" per colpa dei renziani. Martino è amico di vecchia data del ministro Dario Franceschini, tra gli ultimi avversari di Renzi rimasti nel partito, chissà ancora per quanto.
Da giorni si accumulano segnali sottotraccia tra i franceschiniani ormai esasperati per la gestione renziana. Come riporta il Tempo, sono mesi che l'europarlamentare David Sassoli evita di parlare pur di non perdere le staffe. Da settimane è sempre più evidente il disagio sul volto del deputato Francesco Garofani, anche lui vicino a Franceschini e noto ai più come uno taciturno e pacifico.
La pazienza all'interno del Pd si sta per esaurire, anche sul fronte renziano. Più di uno ricorda lo sfogo di Renzi che aveva minacciato i rivoltosi: "Voi mi fate la guerra? E io non vi candido". La resa dei conti è rimandata a settembre, ma già nel pieno delle ferie le previsioni si sprecano. La più aderente alla realtà fa sospettare che anche la candidatura di Franceschini possa essere minacciata. E Renzi, regolamento alla mano, potrebbe tranquillamente lasciarlo a casa visto che ha superato i tre mandati da parlamentare. Proprio quella regoletta è l'arma segreta del segretario del Pd, convinto di tenere sulla corda il ministro della Cultura e magari convincerlo a "fare il bravo". La corda però sta quasi per spezzarsi, sempre che uno dei due non la tagli per primo.

Nessun commento:

Posta un commento