CANALE YOUTUBE

mercoledì 28 giugno 2017

NEWS: RENZI STAI SERENO!!


Estratto di notizia pubblicato da: huffingtonpost.it






Una "polemica precostituita", l'obiettivo è "indebolire Renzi per non farlo arrivare in piedi alle politiche...". Mentre Matteo Renzi parla all'Ispi di Milano, i suoi a Roma diffondono la linea. Lo shock per la gelida frase di Romano Prodi ("Allontano la mia tenda dal Pd, l'ho rimessa nello zainetto...") dura poco. Il tempo di far dichiarare Lorenzo Guerini in Transatlantico: "Prodi è un punto di riferimento...". Poi Renzi ingrana l'acceleratore come al suo solito: "Se c'è una cosa che non faremo nei prossimi mesi è inseguire la polemica per la polemica. Ci confronteremo su un'idea per i prossimi dieci anni per l'Italia. Se ci va bene, andremo al governo. Se ci va male, ci saremo confrontati sulle idee e avremo fatto un servizio all'Italia".

Scatenato, come ogni volta che parte al contrattacco. Su Facebook: "Non intendo alimentare anche io questo dibattito autoreferenziale pieno di 'Ci vuole la coalizione, ci vuole l'Unione Bis, ci vuole il caminetto tra correnti'. Perdonatemi, ma non è il mio campo di gioco...". Ancora: "Mi sono autoimposto la moratoria sul tema della coalizione, la suggerisco a tutti: fa bene alla salute e aiuta a concentrarsi sui problemi veri. Il dibattito su cespugli e cespuglietti lo lasciamo agli addetti ai lavori. Noi parliamo dell'Italia che oggi - dopo tanti provvedimenti che abbiamo approvato insieme - vede ritornare verso i massimi il livello della fiducia di consumatori e di imprese. Non ci fermiamo e non faremo fermare l'Italia. Come ci hanno chiesto migliaia di persone: Avanti, Insieme".

E' furioso. Ma convinto che l'unica via per salvarsi dall'attacco concentrico sia quella di continuare per la sua strada, con il suo Pd, senza coalizioni che poi non si intendono sui programmi, vocazione maggioritaria intorno alla sua leadership, alla prova del proporzionale nel 2018.

"Abbiamo avuto un mandato dalle primarie: unica forma di esercizio democratico riconosciuto – dice ancora a Milano - Milioni di persone ci hanno detto di parlare di Italia e non di polemiche".

Usa i guanti bianchi con Prodi, pur pensando che il prof abbia esagerato, che abbia usato un pretesto per sferrare un attacco che comunque sarebbe arrivato. Ma è il tweet di Dario Franceschini a convincerlo a reagire senza tentennamenti.

 


Nessun commento:

Posta un commento