CANALE YOUTUBE

martedì 23 maggio 2017

Luigi di Di Maio senza Peli sulla Lingua: "Si stanno apparecchiando la tavola per l'inciucio". M5S stronca il dialogo Pd-Fi




Estratto di notizia Pubblicato da: http://www.huffingtonpost.it

 

 

 



Accordo sulla legge elettorale? Il volto di Luigi Di Maio dice tutto. L'esponente grillino non parla, perché non è ancora il suo turno, ma scuote la testa come a voler dire: "No, no, no". In casi come questo la gestualità vale più di mille parole. Per la prima volta l'uno vicino all'altra, sullo stesso palco, separati solo dalla moderatrice Maria Latella, il vicepresidente della Camera e Maria Elena Boschi non nascondono l'astio reciproco, che segna la distanza tra i due. Per esempio, la smorfia iniziale sul viso dell'esponente Pd segna già una diversità di vedute. Quando il vicepresidente della Camera, alla presentazione del libro di Vito Cozzoli, si vanta di aver contribuito, grazie alla sua presenza, ad aver "portato un po' di telecamere...", Boschi storce la bocca e si trattiene, ma sembra quasi voglia dire: "Macché...". Anche gli occhi di Luigi Di Maio, puntati a terra mentre stringe la mano al sottosegretario a Palazzo Chigi, marcano un confine invalicabile, nonostante i 5Stelle non siano più quel partito chiuso nella sua roccaforte bensì quello che partecipa a tavole rotonde con altri partiti o con grandi imprenditori.

Le espressioni del volto si traducono poi in parole di fuoco. A tenere banco è il tema cruciale del momento: la riforma della legge elettorale. Il Pd "quando deve fare un accordo con qualcun altro stranamente quel 'qualcun altro' è sempre Berlusconi. Ma credo – attacca Di Maio - che torneranno da noi perché non riusciranno a mettersi insieme in questo modello tedesco, che ancora devono definire". Tuttavia, provoca il candidato premier in pectore, "M5S resta sempre disponibile a fare una legge elettorale buona per il bene del Paese. Qui si stanno apparecchiando la tavola per fare l'inciucio dopo le elezioni, e ce lo dicono prima del voto. Auguri per la campagna elettorale, perché sarà un massacro".

 

 

CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO INTEGRALE SU LUIGI DI MAIO


Nessun commento:

Posta un commento