CANALE YOUTUBE

domenica 14 maggio 2017

Caso Consip: " Ultime Notizie "


Estratto di Notizia Pubblicata da: ilFattoquotidiano.it







La mossa disperata di Tiziano Renzi è emersa per caso grazie all’interrogatorio del capitano Gianpaolo Scafarto: Tiziano Renzi ha calunniato il sottoscritto per non accusare i veri colpevoli della fuga di notizie a suo beneficio nel caso Consip.

Al capitano Gianpaolo Scafarto durante l’interrogatorio dell’altro giorno i pm romani hanno fatto notare tre fatti che riguardano anche me:

1) “vi sono due intercettazioni telefoniche tra Renzi e due amici (il 22 e il 28 dicembre 2016) in cui il primo dice di avere saputo dell’indagine dal giornalista Marco Lillo del Fatto”;

2) “Tiziano Renzi ha dichiarato nel corso del suo interrogatorio (il 3 marzo Ndr) di avere saputo la circostanza nei primi di novembre 2016, prima della pubblicazione dell’articolo su La Verità del 6 novembre del 2016” ovviamente da Lillo;

3) “dai tabulati risultano effettivamente contatti tra Renzi e Lillo in quei giorni”.



Dopo avere squadernato i tre elementi davanti a Scafarto i pm gli hanno chiesto perché non lo avesse scritto nell’informativa. Scafarto ha detto di non ricordare le telefonate. Ma avrebbe potuto rispondere: “perché non mi metto a verificare e a riportare qualsiasi puttanata dice il signor Renzi, caro procuratore.

 

 


Nessun commento:

Posta un commento