venerdì 5 maggio 2017

CARI ITALIANI, IN POLITICA NON CAMBIA MAI NULLA " ADESSO SAPETE LA VERITÀ "

ESTRATTO DI NOTIZIA PUBBLICATA DA: ILGIORNALE.IT







Lo spettro di un Nazareno bis ha agitato le primarie Pd vinte da Renzi, segno che lo spettro non fa poi così paura all'elettorato democratico.
L'ipotesi di un piano inconfessabile per un governo di larghe intese con Berlusconi è stato ripetuto come un refrain dagli avversari dell'ex premier, da Emiliano («Vero Matteo che hai in mente di fare un governo con Berlusconi, il tuo vero maestro?») a Orlando («Se vince Renzi si farà l'alleanza con Berlusconi»).


A precisa domanda, il riconfermato segretario Pd replica che l'accusa lo fa un «po' ridere» perché «la grande coalizione con Berlusconi l'hanno fatta quelli che si sono messi tutti insieme pur di mandarmi a casa», senza però chiudere le porte all'eventualità post-elezioni («Il Parlamento lo deciderà»). Un ritorno alle larghe coalizioni che «tanti tra di noi», ammette Matteo Orfini, vedono come «un rimedio contro tutti i mali», anche se per il presidente del Pd sarebbe la scelta migliore per produrre nuovi scissioni nel partito. L'opzione larghe intese, però, resta sul campo molto più di quanto non si riconosca ufficialmente.

 

 

 

Clicca qui per leggere l'articolo su le larghe intese tra PD-L

Nessun commento:

Posta un commento