venerdì 7 aprile 2017

Sicilia la commissione Bilancio dell'Ars, rifila tre ceffoni a Rosario Crocetta e al suo cerchio magico,

Estratto di Notizia di Pubblicata da:  livesicilia.it/

 

 

PALERMO – Se non è uno scacco matto, poco ci manca. Nella stessa sera, la commissione Bilancio dell'Ars, rifila tre ceffoni a Rosario Crocetta e al suo cerchio magico, recitando il de profundis per Riscossione Sicilia e per l'Aran e bocciando il progetto di fusione tra Cas e Anas. Quella stessa commissione Bilancio che era stata teatro della pirotecnica seduta in cui erano volati gli stracci tra Antonio Fiumefreddo, fedelissimo del governatore a capo di Riscossione, e i deputati, diventa il luogo della resa dei conti. Proprio come, nello stesso giorno, accade al Senato, dove in commissione Affari costituzionali un'alleanza trasversale che va da Forza Italia ai bersaniani elegge presidente il siciliano alfaniano Salvatore Torrisi contro il Pd di Renzi.

Le commissioni parlamentari diventano così il luogo del redde rationem e della rivolta. Dei peones contro i leader, come nel caso di Torrisi, che tira dritto incurante del diktat del suo leader Angelino Alfano che invano gli chiede di farsi da parte. O dei deputati contro le primedonne della rivoluzione legalitaria crocettiana, come nel caso di Riscossione.

Uno schiaffo politico che i membri della commissione Bilancio hanno rifilato a Crocetta alla presenza del suo assessore al Bilancio, quell'Alessandro Baccei che è ormai una sorta di babau per il crocettismo





Nessun commento:

Posta un commento