martedì 4 aprile 2017

SE LO SALVANO DI NUOVO " I 5 STELLE ARRIVANO AL 40% CERTIFICATO "

Estratto di Notizia Pubblicata da http://www.huffingtonpost.it/






Altro giro, altro pallottoliere. Proprio come nel voto sulla decadenza in virtù della legge Severino, i numeri sembrano giocare a favore di un suo addio a palazzo Madama. Anche perché, questa volta, il Pd non intende lasciare libertà di coscienza ma – come viene spiegato - darà indicazione di votare a favore delle dimissioni. Nessuno lo ammetterà mai ufficialmente, ma pesa eccome l’ondata di critiche piovuta addosso ai dem, con tanto di accuse di voto di scambio con il “caso Lotti”. Per non dire della posizione dell’ex segretario, Matteo Renzi che, a una settimana di distanza, ha sentenziato: Avrei votato per la decadenza, il Senato non è il quarto grado della magistratura.

Sulla carta quindi, ai 99 senatori del Pd vanno aggiunti i 35 del M5s, i 15 di Mdp e oltre una trentina tra gruppo Misto e Autonomie. In tutto più di 180 pronti a votare a favore delle dimissioni. A questi si potrebbero aggiungere i 12 della Lega. “Come nei casi precedenti – spiega il capogruppo Gian Marco Centinaio – quando viene presentata una richiesta di dimissioni noi votiamo a favore. Poi sarà il gruppo a decidere nel caso specifico ma l’orientamento di solito è questo”.  



non votare le dimissioni?





Clicca qui per leggere l'articolo integrale in Questione

Nessun commento:

Posta un commento