martedì 18 aprile 2017

Parla Luigi di Maio contro le liberalizzazioni del Governo Gentiloni: “Ci hanno reso più poveri e hanno sfaldato le famiglie”

Estratto di Notizia Pubblicata da: Fattoquotidiano.it



“Le liberalizzazioni ad opera di Monti e del Pd ci hanno reso più poveri e hanno sfaldato le famiglie”. Nei giorni in cui i dipendenti di centri commerciali e outlet hanno scioperato contro le aperture eccezionali di Pasqua, il deputato M5s Luigi Di Maio è intervenuto su Facebook in loro difesa. E ha chiesto che venga approvata la legge presentata dai grillini per regolare gli orari di negozi e megastore. A rispondergli, sempre sui social network, è stato il sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova: “Non sarà il rimpianto del bel mondo antico a dare all’Italia nuove opportunità di crescita e occupazione”.

 

Secondo Di Maio, le liberalizzazioni sono un fallimento su tutti i fronti. “I commercianti”, ha scritto, “delle città italiane insieme ai loro dipendenti ormai sono costretti ad inseguire questo ritmo forsennato dettato dai megastore. Con l’eliminazione degli orari di chiusura degli esercizi commerciali ad opera di Monti e del Pd, si sono messe in competizione piccole botteghe e grandi centri commerciali, scatenando una concorrenza al ribasso che ha ottenuto come unico risultato lo sfaldamento del nucleo familiare del negoziante e dei dipendenti”. Secondo Di Maio, l’operazione liberalizzazioni non ha dato i risultati sperati: “L’effetto sugli incassi è stato praticamente nullo, si sono spalmati gli stessi introiti su 7 giorni. Le liberalizzazioni sfrenate hanno fallito, dovevano essere il volano dell’economia, ci stanno rendendo addirittura più poveri Non è solo una questione economica. Ma di serenità familiare e di felicità personale”.

 

 

Clicca qui per leggere L'articolo Completo 

Nessun commento:

Posta un commento