CANALE YOUTUBE

lunedì 24 aprile 2017

News: L’azienda americana taglia i cervelli italiani: «Strategie globali» La replica dei sindacati: «Si tratta di una mossa speculativa»




Estratto di Notizia Pubblicato da: http://milano.corriere.it

 

 

 

Difficilmente finiranno «in mezzo a una strada». Più probabilmente i settantotto nuovi disoccupati pavesi si ritroveranno presto nella sala d’imbarco di un aeroporto, in attesa del volo verso un nuovo posto di lavoro qualificato. Altrove. Perché quelli che la Marvell lascerà senza lavoro da metà maggio sono tutti ingegneri e progettisti di alto livello. 

 

 

 

Insomma, disoccupati 4.0. La doccia fredda è arrivata qualche settimana fa, con la lettera di licenziamento collettivo. Soltanto pochi mesi prima la stessa multinazionale statunitense di microelettronica aveva fatto sapere di essere alla ricerca di nuovi spazi, sempre a Pavia, per allargare l’attività di ricerca e sviluppo nel settore smartphone, tablet e trasmissione dati tra computer veloci. E anche i risultati economici erano positivi. 

 

 

 

Perché chiudere, dunque? «La Marvell è controllata da un fondo — spiega il segretario generale della Cgil pavese Tommaso Vitale — che probabilmente ha scelto di mandare alle borse uno di quei segnali che fanno sempre risalire le quotazioni del titolo. L’annuncio di tagli. Ma adesso ci troviamo di fronte a questo ulteriore impoverimento del nostro tessuto economico».

 

 

 

Clicca qui per leggere l'articolo integrale sui 78 ingegneri licenziati

Nessun commento:

Posta un commento