CANALE YOUTUBE

lunedì 31 ottobre 2016

COME VOLEVASI DIMOSTRARE " UNA MANCETTA PER I TERREMOTATI " QUESTO È IL GOVERNO RENZI






GENTILE LETTORE GRAZIE ALLA NORMA DEL CYBERBULLISMO CHE IO HO RINOMINATO NORMA AMMAZZA BLOG. NON POSSO FARE NOMI CITATI IN QUESTO ARTICOLO, MA  SE VUOI APPROFONDIRE QUESTA NOTIZIA TI INVITO A CLICCARE SULLA FOTO PICCOLA IN BASSO " TI AUGURO UNA BUONA LETTURA "








QUESTA È L'EUROPA CARI ITALIANI




GENTILE LETTORE GRAZIE ALLA NORMA DEL CYBERBULLISMO CHE IO HO RINOMINATO NORMA AMMAZZA BLOG. NON POSSO FARE NOMI CITATI IN QUESTO ARTICOLO, MA  SE VUOI APPROFONDIRE QUESTA NOTIZIA TI INVITO A CLICCARE SULLA FOTO PICCOLA IN BASSO " TI AUGURO UNA BUONA LETTURA "




News: #Terremoto Centro Italia, calcinacci e crepe a Roma Guardate qui (Video)




 

 

Dopo la scossa di magnitudo 6.5 di questa mattina tra le province di Perugia e Macerata, sono numerose le segnalazioni anche a Roma per crepe nei palazzi e e calcinacci venuti giù, soprattutto in zona Marconi, a Roma sud, e zona Flaminia, a Roma nord.  Le richieste di intervento - spiegano dalla questura che insieme ai vigili del fuoco sta rispondendo e intervenendo sul posto -più numerose sono tra viale Marconi, Circonvallazione Clodia e Viale del Vignola. In particolare, in via Oderisi due palazzi si sono come staccati tra di loro divisi da una crepa in mezzo; stessa situazione nelle zone più a nord della Capitale. In Viale del Vignola carabinieri e polizia municipale sono intervenuti tempestivamente per chiudere un tratto di strada in seguito a caduta di calcinacci per la crepa fra due palazzi. Crepe tra palazzi anche a  Circonvallazione Clodia. Fortunatamente non si segnalano feriti.
Mariacristina Massaro/Agf

 

 

 

 

 

 

 

 

M5S FA SEMPRE I FATTI " TUTTO QUESTO GRAZIE AL #MICROCREDITO "

Sisma, Beppe Grillo apre a Renzi: "Pronto a collaborare con il governo" Ma Vogliamo i Fatti non Supercazzole

Sisma, Grillo apre a Renzi: "Pronto a collaborare con il governo"





 Sommario di Notizia:


Beppe Grillo ha raccolto l'invito del primo ministro: "Il Movimento 5 Stelle è pronto a collaborare con le istituzioni", si legge sul blog del leader dei 5 Stelle, "con il governo per individuare le soluzioni più idonee - quelle fin qui adottate non bastano più, sono sorpassate - per superare l'emergenza in cui versano alcune zone dell'Italia centrale dopo l'ulteriore forte sisma di questa mattina".
Ancora, il M5s sollecita l'Unione europea a fornire al nostro Paese "tutto il sostegno necessario: lo sforamento di decimali nel rapporto deficit Pil non può essere un argomento accettabile da parte di Bruxelles".





Clicca sulla foto piccola in basso per leggere l'articolo integrale 






DA PARTE DEL GOVERNO RENZI " IN ARRIVO UNA STANGATA SULLE SECONDE CASE "

NEWS: #RAI ALLA CANNA DEL GAS " GUARDATE QUI CHE COSA FANNO "





GENTILE LETTORE GRAZIE ALLA NORMA DEL CYBERBULLISMO CHE IO HO RINOMINATO NORMA AMMAZZA BLOG. NON POSSO FARE NOMI CITATI IN QUESTO ARTICOLO, MA  SE VUOI APPROFONDIRE QUESTA NOTIZIA TI INVITO A CLICCARE SULLA FOTO PICCOLA IN BASSO " TI AUGURO UNA BUONA LETTURA " 





VOTA IL SONDAGGIO SU RENZI " MANTERRÀ LA PROMESSA SUL #TERREMOTO RICOSTRUIREMO TUTTO "






ITALIANI VOTATE IL SONDAGGIO SU RENZI MANTERRÀ LE PROMESSE DETTE VOTATE GRAZIE A TUTTI  



 

Video sul: Referendum, Pasquino alla sinistra dem: “La riforma va cambiata, non si vota Sì in cambio della legge elettorale”


Il politologo Gianfranco Pasquino ha partecipato a un iniziativa per il No al referendum che si è svolta a Bologna. Pasquino si è rivolto alla minoranza del Partito democratico: “La sinistra del Pd sostiene che se cambia la legge elettorale voterà Sì al referendum. Ma non è così: la riforma costituzionale è una cosa e se è brutta, come credo che sia in questo caso, va respinta”. Secondo Pasquino questa legge non è meglio di niente: “Questa legge è peggio dell’esistente. Non c’è una visione complessiva di ciò che desiderano davvero, tranne in un punto: la riduzione della democrazia elettorale

 

 

 

La Mazzata finale su Renzi, il sondaggio più duro: "No" in vantaggio, lo dice anche Diamanti



Sommario di notizia :

 

Un disastroso autogol politico. Anche i sondaggi di Ilvo Diamanti su Repubblica concordano: Matteo Renzi sta perdendo la battaglia del referendum ed è tutta colpa sua. Demos era l'unico istituto di rilevamento che dava i "Sì" in vantaggio. A un mese dal voto sulla riforma costituzionale, però, è cambiato tutto. Pd e M5S sono sostanzialmente stabili, staccati di pochi punti, ma sul fronte referendario i "No" sono avanti per la prima volta (sempre stando ai rilevamenti di Diamanti), di 4 punti

 




Clicca sulla Foto piccola in Basso per leggere l'articolo integrale

 

 

 

domenica 30 ottobre 2016

IN DIRETTA DA #USSITA NOTIZIE SUL #TERREMOTO 6.5 MAGNITUDO







 IN DIRETTA NOTIZIE SUL #TERREMOTO 6.5 MAGNITUDO







SUCCEDE ADESSO: VIDEO FORTISSIMA SCOSSA 7,1 MAGNITUDO GUARDATE QUI TREMA TUTTO

Luigi di Maio i Siciliani Voteranno #No al Referendum Costituzionale di Renzi !! (Video)


 

 

 

Stamattina abbiamo girato per i mercati in Sicilia, e i cittadini ci chiedono del reddito di cittadinanza, della Direttiva Bolkestein per gli ambulanti, della disoccupazione. Nessuno ci ha chiesto di cambiare la Costituzione. Questa è una riforma scellerata: prima ci hanno impedito di votare Province e Città Metropolitane, adesso ci impediscono di votare i nuovi senatori, a cui daranno l'immunità parlamentare. #iodicoNO

P.s. Oggi pomeriggio sarò ad Acate, visiterò un'azienda agricola e a

lle 18.00 ci vediamo in Piazza Matteotti https://goo.gl/bzD0Un.

 

 

 

 

 

 

RENZI IN PIAZZA UN FLOP CERTIFICATO " PD SIAMO 50 MILA IN PIAZZA, MA LA QUESTURA LI SBUGIARDA 7 MILA "











Sono accorsi tutti i big fedelissimi renziani alla manifestazione a sostegno del Sì al referendum in piazza del Popolo. Una piazza non del tutto piena, ma sicuramente affollata di parlamentari e ministri del Pd vicini a Matteo Renzi. A cercare di far numero anche il cane della giornalista Lucia Annunziata, immortalata dall'obiettivo di Franco Bechis. Agli organizzatori deve essere sfuggito anche il conto dei partecipanti. Sotto il palco è rimasta impietosa la scena di una montagna di Bandiere Dem rimaste inutilizzate. "Per la questura di Roma in piazza ci sono 7 mila persone"

Notizia del 30 ottobre 2016 Il Pd in picchiata, balzo dei 5 Stelle La Lega sorpassa Forza Italia. I dati








Torna a scendere il Partito Democratico. In base all'ultimo sondaggio Swg sulle intenzioni di voto, il Pd del premier Matteo Renzi è infatti calato dal 33% del 20 ottobre al 32,1% del 27 ottobre. Al contrario, il Movimento 5 Stelle fa un balzo di un punto secco e in una settimana passa dal 26,5 al 27,5%. Nel Centrodestra controsorpasso della Lega Nord su Forza Italia. Il Carroccio di Matteo Salvini cresce dal 12 al 12,6% mentre gli azzurri di Silvio Berlusconi scendono dal 12,6 al 12%. Fratelli d'Italia-An cresce dal 3,9 al 4,1%. In leggero caso Sinistra Italiana e Nuovo Centrodestra. LA TABELLA

 




swg 28   10 ape

sabato 29 ottobre 2016

SMASCHERATO GOVERNO RENZI " ITALIANI TAR-TASSATI " CARTA CANTA "



SOMMARIO DI NOTIZIA DI DAGOSPIA: 



TAR-TASSATI! - SMENTITE LE SLIDES DI RENZI IL CAZZARO: NEI PROSSIMI TRE ANNI IMPRESE E FAMIGLIE SUBIRANNO UNA STANGATA DA 75 MILIARDI DI EURO - E LA PRESSIONE FISCALE NON CALA: DAL 42,1% DI QUEST'ANNO SALIRA' AL 42,2% PER TUTTO IL TRIENNIO 2017-2019 - LA MAZZATA DELL'IVA E DELLE ALTRE IMPOSTE INDIRETTE

 

 

CLICCA SULLA FOTO IN BASSO PER LEGGERE L'ARTICOLO INTEGRALE

 

 

 

QUI LA VERITÀ SUL VOTO DEL NON STATUTO 5 STELLE " LEGGI I DATI CERTIFICATI "




Il 26 ottobre alle 21 si sono concluse le votazioni sulle modifiche al Non Statuto e al Regolamento del MoVimento 5 Stelle. I risultati delle votazioni, la regolarità del processo di voto e della base elettorale sono stati verificati anche da DNV GL Business Assurance (leggi la lettera di verifica) in qualità di organismo terzo. L’esito delle votazioni è il seguente:
- il numero degli iscritti al MoVimento 5 Stelle alla data del 1.1.2016 abilitati a partecipare al voto è pari a 135.023;
- hanno partecipato alla votazione 87.213 iscritti al MoVimento 5 Stelle entro il 1.1.2016 abilitati al voto;
- sul primo quesito "Sei d’accordo nel modificare il non Statuto con il nuovo testo aggiornato proposto", risultano espressi 86.228 voti totali, suddivisi in 79.007 SI e 7.221 NO;
- sul secondo quesito “Sei d’accordo nel modificare il Regolamento con una delle due versioni aggiornate proposte”, risultano espressi 82.659 voti totali, suddivisi in 75.947 SI e 6.712 NO;
- sul terzo quesito “Nel caso che si proceda alla modifica del Regolamento, quale delle due opzioni preferiresti”, risultano espressi 82.606 voti totali suddivisi in 61.071 preferenze per l’opzione “Preferisco la versione CON le espulsioni” e 21.535 preferenze per l’opzione “Preferisco la versione SENZA espulsioni”.

Alla luce di questi risultati cinque considerazioni:
1) Grazie agli 87.213 iscritti che hanno partecipato alla votazione! Avete permesso al MoVimento 5 Stelle di raggiungere quello che probabilmente è il record mondiale di partecipanti a una votazione online per una forza politica o un'associazione. Mai così tante persone si sono potute esprimere direttamente sul futuro della comunità di cui fanno parte.
2) Il MoVimento 5 Stelle è sempre stato contrario alla logica del quorum. Per noi chi partecipa e si attiva conta e ha il diritto di prendere le decisioni. In ogni caso ha votato la maggioranza assoluta degli iscritti.
3) Oltre il 90% di chi ha votato si è espresso a favore dell'aggiornamento del Non Statuto e del Regolamento e più del 70% per il Regolamento nella sua versione con le espulsioni. Faremo in modo che questa chiara volontà venga rispettata in ossequio alle leggi attuali: i nostri avvocati sono già al lavoro per questo.
4) Processi, burocrazie, codici e codicilli non possono fermarci perché siamo uniti e compatti verso lo stesso obbiettivo. Il MoVimento 5 Stelle trova difficoltà a essere riconosciuto dalle leggi attuali perché la sua struttura e organizzazione è molto più innovativa e avanzata di quelle regolamentate dai codici. Proprio per questo il nostro caso è destinato a fare giurisprudenza.
5) Il nostro obbiettivo è tutelare il MoVimento 5 Stelle, tutelare i suoi principi, tutelare gli iscritti e garantire loro il rispetto delle regole dell'appartenenza alla comunità, dell'indirizzo politico del MoVimento e di candidatura alle cariche elettive.
Grazie ancora alle decine di migliaia di iscritti che hanno votato e ai milioni di persone che ci sostengono. Andiamo avanti per governare e rendere migliore questo Paese.

Ps: Il regolamento per essere aggiornato richiedeva la partecipazione di un terzo degli iscritti come era scritto nel regolamento stesso all'articolo 2f. Questo quorum é stato doppiato. Il nuovo regolamento é già entrato quindi in vigore oggi. A luglio si pensava di fare una votazione ad oltranza visto il periodo estivo, ma visto che richiedeva uno sforzo notevole tenerla in piedi era stato fissato un limite dopo il quale alla fine di quella giornata si sarebbe chiusa la votazione.

- NUOVO NON STATUTO

- NUOVO REGOLAMENTO

IL PRESIDENTE DELL'INPS BOERI " ASFALTA MATTEO RENZI " GOVERNO NON CREDIBILE SUGLI ESODATI "




SOMMARIO DI NOTIZIA DEL FATTOQUOTIDIANO:





Il presidente Inps sul Corriere della Sera commenta la legge di Stabilità approvata dal governo due settimane fa e non ancora arrivata in Parlamento. Tra le altre cose si è detto preoccupato dalla sanatoria su penali e interessi per i possibili "effetti sulla raccolta contributiva": "Con operazioni di questi tipo c'è sempre il rischio di dare segnali di lassismo, non vorrei si indebolisse la campagna fatta per contrastare l’evasione". Poi l'attacco durante un workshop sul welfare organizzato a Torino

 

 

 

 

venerdì 28 ottobre 2016

Nessuno: vi racconto dove i robot hanno già sostituito i lavoratori (Video)



Casaleggio non esagerava: la singolarità, il momento in cui le macchine faranno a meno di noi, è molto vicina. Parola di Nessuno (Francesco Borgonovo)

 

 

 

 

PROMESSA NON MANTENUTA DEL GOVERNO RENZI " CARTA CANTA "



SOMMARIO DI NOTIZIA DEL LANOTIZIAGIORNALE.IT



Gli italiani possono giocare ancora alle slot machine dove vogliono. Con tutto il corollario di famiglie ridotte sul lastrico dalla ludopatia. L’intervento promesso dal premier per limitare il fenomeno dell’azzardo non è presente nella bozza della Legge di Bilancio

 

 

 

 

News: L'Europa ride al governo renzi " sul veto " ecco la Verità dei Fatti



sommario di notizia:



Brunetta svela il bluff: sul bilancio di Bruxelles serve l'ok del 65% dei Paesi. Ininfluente un "no" solo italiano 

 

 

Clicca sulla foto in Basso per Leggere L'articolo integrale

 

 

 

COME VOLEVASI DIMOSTRARE " #ALMAVIVA FLOP TOTALE DEL GOVERNO RENZI "




GENTILE LETTORE GRAZIE ALLA NORMA DEL CYBERBULLISMO CHE IO HO RINOMINATO NORMA AMMAZZA BLOG. NON POSSO FARE NOMI CITATI IN QUESTO ARTICOLO, MA  SE VUOI APPROFONDIRE QUESTA NOTIZIA TI INVITO A CLICCARE SULLA FOTO PICCOLA IN BASSO " TI AUGURO UNA BUONA LETTURA "





IL VIDEO CHE IMBARAZZA IL PD





GENTILE LETTORE GRAZIE ALLA NORMA DEL CYBERBULLISMO CHE IO HO RINOMINATO NORMA AMMAZZA BLOG. NON POSSO FARE NOMI CITATI IN QUESTO ARTICOLO, MA  SE VUOI APPROFONDIRE QUESTA NOTIZIA TI INVITO A CLICCARE SULLA FOTO PICCOLA IN BASSO " TI AUGURO UNA BUONA LETTURA " 






Sicilia "pecora nera" per la raccolta differenziata " Ma nelle città dei Grilllini la differenziata è al TOP "

 

 

 FONTE

 

 

Ma dalla Sicilia arriva anche un caso virtuoso. Quello di Patrizio Cinque, sindaco di Bagheria che con il contributo del Comieco ha tolto dalle stra dei cassonetti della raccolta indifferenziata. Nato nel 2007 su iniziativa di Comieco, il Club dei Comuni Eco Campioni è attualmente attivo in Campania, Puglia e Sardegna e raggruppa realtà che si distinguono per gli ottimi risultati di raccolta differenziata di carta e cartone: parliamo oggi di circa 80 comuni ma questo numero è destinato a salire presto a 130 in base alle ultime rilevazioni sui dati di raccolta disponibili. A questo nucleo “storico” si aggiungeranno a breve analoghi Club in Abruzzo, Calabria e Sicilia.


“Il Sud sta cambiando marcia nella raccolta di carta e cartone, registrando un aumento del 10% rispetto al 2015, anche se la strada per raggiungere dei livelli accettabili è ancora lunga. – afferma Piero Attoma, Presidente di Comieco .

MILANESI LO AVETE VOTATO ORA PEDALATE



GENTILE LETTORE GRAZIE ALLA NORMA DEL CYBERBULLISMO CHE IO HO RINOMINATO NORMA AMMAZZA BLOG. NON POSSO FARE NOMI CITATI IN QUESTO ARTICOLO, MA  SE VUOI APPROFONDIRE QUESTA NOTIZIA TI INVITO A CLICCARE SULLA FOTO PICCOLA IN BASSO " TI AUGURO UNA BUONA LETTURA " 






QUESTO È IL #PD " NOTIZIA CENSURATA DA TV E MEDIA "

 

SOMMARIO DI NOTIZIA:

 

Verso il voto

L’Agcom multa Serracchiani “Fa propaganda per il Sì”

La vicesegretaria del PD e presidente del Friuli ha usato fondi pubblici per un convegno

di

giovedì 27 ottobre 2016

News: Migranti, l'Ungheria Contro Renzi: "E' l'italia a violare le regole" Carta Canta


Sintesi di Notizia:




Il ministro degli Esteri di Budapest Szijjarto ribatte alle parole del premier sul fatto che l'Italia potrebbe porre il veto sul bilancio Ue: "I fondi Ue ci spettano"

 

"Le risorse europee - scrive Mti sintetizzando le parole di Szijjarto - spettano ai Paesi membri dell'Europa centrale". E' "l'Italia che non adempie ai propri obblighi, se rispettasse meglio norme e regole comuni la pressione dell'immigrazione sull'Ue sarebbe molto minore". I Paesi centroeuropei, prosegue Szijjarto, secondo quanto riportato da Mti, "con la loro adesione all'Unione europea, hanno aperto i propri mercati interni alle imprese dell'Europa occidentale, fra cui anche quelle italiane, che hanno realizzato così profitti notevoli".

 

 

 

Clicca sulla Foto in Basso per Leggere l'articolo integrale

 

 

 

IL Video che Imbarazza il #PD "Come fa un deputato a votare per ridursi lo stipendio? E’ come chiedere a Rocco Siffredi di tagliarsi il ca..o. Sono cose innaturali".


 

 

 

IL Video che Imbarazza il #PD "Come fa un deputato a votare per ridursi lo stipendio? E’ come chiedere a Rocco Siffredi di tagliarsi il ca..o. Sono cose innaturali". 

 

 

 

 

Questo é il Governo Renzi.




GENTILE LETTORE GRAZIE ALLA NORMA DEL CYBERBULLISMO CHE IO HO RINOMINATO NORMA AMMAZZA BLOG. NON POSSO FARE NOMI CITATI IN QUESTO ARTICOLO, MA  SE VUOI APPROFONDIRE QUESTA NOTIZIA TI INVITO A CLICCARE SULLA FOTO PICCOLA IN BASSO " TI AUGURO UNA BUONA LETTURA " 

News: Corruzione Grandi Opere ascoltate le intercettazioni (Video)

ITALIANI SVEGLIATEVI IL 4 DICEMBRE AL REFERENDUM VOTA #NO

NOTIZIA CENSURATA DA TV E MEDIA !!





GENTILE LETTORE GRAZIE ALLA NORMA DEL CYBERBULLISMO CHE IO HO RINOMINATO NORMA AMMAZZA BLOG. NON POSSO FARE NOMI CITATI IN QUESTO ARTICOLO, MA  SE VUOI APPROFONDIRE QUESTA NOTIZIA TI INVITO A CLICCARE SULLA FOTO PICCOLA IN BASSO " TI AUGURO UNA BUONA LETTURA " 




News: Denis Verdini salvato dalla prescrizione



Sommario di notizia del Fatto quotidiano; 

La decisione della Corte d'appello di Roma sul caso della ristrutturazione dell'edificio a Firenze, che a marzo era costato al leader di Ala due anni di reclusione. I termini scaduti il 20 luglio. Il politico era accusato di aver premuto sul ministro Matteoli per favorire nell'appalto l'amico costruttore Fusi, già condannato in via definitiva insieme alla cosiddetta "cricca"

 

 

 

Video: Succede a Porta a Porta, lite tra Bruno Vespa e Matteo Renzi su Berlusconi e la Libia




Uno strepitoso scontro a Porta a Porta. Scontro ai massimi livelli: Bruno Vespa contro Matteo Renzi. È accaduto nella puntata di ieri sera, nel momento in cui il dibattito verteva sulla Libia. Ad aprire le danze è il premier, il quale afferma che "bombardare la Libia a quel modo cinque anni fa non fu intelligente".

Siamo nei giorni drammatici dell'intervento Nato che avrebbe portato alla caduta di Muammar Gheddafi. Silvio Berlusconi, allora premier, si oppose all'intervento invano, e Vespa lo ricorda a Renzi: "Il suo predecessore Berlusconi cercò di evitarlo ma andò sotto". Ma Renzi non ci sta, punta il dito ancora contro il Cavaliere, e Vespa, sempre più stizzito, lo azzanna: "Presidente, io sono testimone di una notte drammatica al teatro dell'opera di Roma", in cui, si intuisce, all'ordine del giorno c'era proprio l'intervento militare.

A quel punto Renzi gli intima: "Ma non deve difendere Berlusconi". La proverbiale goccia che fa traboccare il vaso di Bruno: "Io difendo la cronaca e la storia, e la storia è che fu messo sotto da Napolitano. Questa è la storia vera e propria". Una clamorosa presa di posizione, per ricordare quali furono le posizioni di Berlusconi e, parimenti, per ricordare l'ennesima manovra di palazzo ordita da Re Giorgio, allora capo dello Stato. Renzi, all'angolo, ribatte: "Direttore, io capisco che ai grandi amori...non voglio comandare il cuore". Chiude Vespa col colpo da ko: "Qualcuno dice che lei è troppo amato".

 

 

 

 

 

mercoledì 26 ottobre 2016

NOTIZIE SU #MAFIACAPITALE






GENTILE LETTORE GRAZIE ALLA NORMA DEL CYBERBULLISMO CHE IO HO RINOMINATO NORMA AMMAZZA BLOG. NON POSSO FARE NOMI CITATI IN QUESTO ARTICOLO, MA  SE VUOI APPROFONDIRE QUESTA NOTIZIA TI INVITO A CLICCARE SULLA FOTO PICCOLA IN BASSO " TI AUGURO UNA BUONA LETTURA "